Il filo interdentale è un passo fondamentale per mantenere sani i denti e le gengive, ma se non si sta seguendo la tecnica corretta, si potrebbe fare più male che bene. Qui ci sono i comuni errori di filo interdentale che i dentisti vorrebbero che tu smettessi di fare.

 

Il tuo dentista ha ragione: Il filo interdentale è vitale

 

Sì, lo sappiamo, il filo è divertente quanto la pulizia dello stucco, ma l’uso regolare del filo interdentale farà di più che mantenere il tuo sorriso luminoso: Il filo interdentale sembra aiutare a prevenire le malattie gengivali, e i ricercatori hanno collegato i batteri che cavalcano insieme alla parodontite (il nome ufficiale della malattia gengivale) ad un aumentato rischio di ictus, malattie cardiache, alcuni tumori e persino il morbo di Alzheimer. 

 

Non stai passando il filo interdentale a sufficienza

 

E ‘meglio usare il filo interdentale due volte al giorno se si ha intenzione di prevenire le malattie gengivali, che insieme alla carie è la più grande minaccia per la salute dei denti, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. E questo è ciò che il vostro dentista probabilmente suggerirà. Quando si tratta di igiene orale, i batteri sono il nemico e questi batteri infettano i nostri denti e le nostre gengive e causano carie, malattie gengivali e alito cattivo. Dal momento che mangiamo tre volte al giorno, aggiungiamo costantemente detriti e batteri agli spazi tra i nostri denti e le gengive, quindi la rimozione di queste minacce spesso mantiene la bocca più sana, spiega.

Come usare il filo interdentale?

Non stai usando il filo interdentale al momento giusto.

 

Il filo interdentale è parte integrante dell’igiene orale perché la spazzolatura non rimuove tutte le particelle di cibo e placca da sola e il flusso della saliva diminuisce quando si dorme, così il materiale alimentare lasciato sui denti durante la notte ha una grande possibilità di iniziare un processo di decomposizione batterica o causare l’infiammazione delle gengive. Per questo motivo, è necessario assicurarsi di utilizzare il filo interdentale prima di coricarsi per rimuovere i batteri e le particelle di cibo che possono essersi accumulate sui denti durante il giorno.

 

Non stai passando il filo interdentale e spazzolando nel giusto ordine

 

Utilizzerai al meglio il tuo sforzo se raccoglierai il filo interdentale prima della spazzola. Secondo un piccolo studio del Journal of Periodontology, i partecipanti che hanno seguito un protocollo che prevedeva l’uso del filo interdentale prima dello spazzolamento avevano una quantità significativamente inferiore di placca tra i denti rispetto a quando hanno spazzolato per la prima volta. Il Dr. Strandberg è d’accordo con questo ordine. “Il motivo è che quando spazzoliamo, il nostro obiettivo è quello di applicare fluoro sulle superfici dentali”, dice. “Se queste superfici dentali vengono prima pulite con il filo interdentale, il fluoro può rivestire meglio l’area pulita ed è in grado di proteggere le superfici tra i denti”.

 

Stai usando il tipo di filo interdentale sbagliato

 

Non tutto il filo interdentale viene creato allo stesso modo. Per pulire efficacemente i denti e le gengive, è necessario trovare il tipo corretto per i denti. “Il filo interdentale che funziona meglio dipende dalla quantità di spazio che avete tra i vostri denti, se avete protesi dentarie e se ci sono problemi parodontali presenti”, dice Inna Chern, DDS, dentista di New York City. Per spazi ristretti e bocche con un sacco di lavoro dentale, il Dr. Chern raccomanda un materiale più sottile. Se avete uno spazio maggiore tra i denti o più problemi parodontali, le piace una fibra che ha una superficie maggiore per facilitare la pulizia.

 

Stai usando troppo poco filo interdentale

 

Afferrare un filo di filo interdentale troppo corto renderà difficile per voi fare un lavoro approfondito. “L’uso di un filo interdentale di lunghezza inadeguata rende difficile raggiungere i denti posteriori e i pazienti rinunciano a cercare di raggiungere quelle aree”, dice il dottor Chern. Inoltre, è necessario essere in grado di avvolgere il filo interdentale intorno alle dita in modo da avere un’area pulita da utilizzare tra ogni dente. L’American Dental Association dice che la migliore tecnica di filo interdentale è quella di rompere un pezzo da 20 cm e avvolgere la maggior parte di esso intorno.